Sondaggio

Vota le richieste raccolte alla Festa di Primavera: quali ritieni prioritarie?
7% 7% [ 1 ]
21% 21% [ 3 ]
14% 14% [ 2 ]
14% 14% [ 2 ]
21% 21% [ 3 ]
21% 21% [ 3 ]

Totale dei voti : 14

I postatori più attivi del mese


    Pontevigodarzere «Per noi residenti è una camera a gas»

    Condividi
    avatar
    SectorNoLimits
    Consigliere, Super-Moderatore
    Consigliere, Super-Moderatore

    Messaggi : 356
    Data d'iscrizione : 25.07.11
    Età : 48

    Pontevigodarzere «Per noi residenti è una camera a gas»

    Messaggio Da SectorNoLimits il Lun 5 Dic 2011 - 14:10

    Sono ormai numerosi i cittadini ch si lamentano della viabilità che diventa sempre più precaria sia in via De Cetto ( la laterale che si trova sul lato sud del benzinaio davanti all’edicola ) che in via Cortivo. Tra i residenti che conoscono benissimo la situazione attuale c’è anche Nicola Basco, un ex ferroviere originario della Campania che vive in città da 30 anni. «I problemi in via De Cetto si verificano per lo più di sera e di notte, quando alcuni padroncini della zona parcheggiano i loro camioncini lungo la strada, rendendo difficilissimo il passaggio di tutte le automobili- spiega Basco-. Alcuni residenti hanno chiamato più volte i vigili, ma sino ad oggi il problema non è stato ancora risolto. In via Cortivo i problemi di viabilità si verificano, in genere, di giorno e, principalmente, nella fascia oraria in cui le mamme o i papà accompagnano i figli alla scuola media Copernico in automobile. Il traffico va in tilt quasi sempre. Passare da quelle parti nelle fasce orarie dell’entrata e dell’uscita da scuola dei ragazzi significa immettersi in un gigantesco ingorgo. Secondo me sarebbe opportuna la presenza di un vigile». Naturalmente l’ex ferroviere ricorda anche la storica condizione ambientale in cui ancora oggi si trova tutto il tratto di via Pontevigodarzere che attraversa la frazione dove vivono circa 3.000 residenti. «La presenza del capolinea del tram attrae ancora più traffico all’interno del nostro territorio. Via Pontevigodarzere, quindi, era e resta una camera a gas per tutti noi residenti e per i negozianti che hanno l’attività commerciale lungo la strada. Un via vai di automobili, moto e di furgoncini a tutte le ore della giornata ed in particolare nelle ore di punta. Questo è il problema dei problemi in materia di viabilità ordinaria. Sarebbe ora che le autorità competenti progettassero misure alternative oppure decidessero il prolungamento del tram sino a Cadoneghe».

    Data: 2 dicembre 2011
    Fonte: Il Mattino di Padova
    Firma: (f.pad.)


    _________________
    Sector... No Limits!
    Reteprogettista fondatore

      La data/ora di oggi è Sab 21 Apr 2018 - 23:02